Statuto

STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE

[toggle title=”PARTE PRIMA – Disposizioni Generali”]

Art. 1) Denominazione
E’ costituita l’Associazione Culturale senza scopo di lucro denominata “Spazio Fotografico Coriano”.
Art. 2) Sede e localizzazione
L’Associazione Spazio Fotografico Coriano ha sede nel Comune di Coriano (RN). L’indirizzo potrà essere variato con decisione del Consiglio Direttivo senza che ciò costituisca modifica dello Statuto, purché nell’ambito dello stesso Comune.
Art. 3) Oggetto, scopo e finalità
L’Associazione Spazio Fotografico Coriano è apolitica, apartitica e non persegue finalità di lucro. L’Associazione Spazio Fotografico Coriano si propone di:
– promuovere, senza scopo di lucro, la cultura, la tecnica e il linguaggio fotografico, mediante lo svolgimento di attività, la partecipazione e organizzazione di incontri, manifestazioni, mostre, proiezioni, convegni, concorsi fotografici, corsi, seminari, percorsi formativi, anche con l’apporto di personale esterno all’organizzazione, finalizzati alla divulgazione dell’arte fotografica in tutte le sue forme espressive e alla crescita personale;
– aggregare soggetti interessati alla fotografia favorendo gli scambi culturali tra i propri soci, nonché con i soci di altre Associazioni culturali e con chiunque manifesti interesse per la fotografia;
– valorizzare, attraverso l’immagine fotografica, le opere di interesse artistico e storico con particolare, ma non esclusivo, riferimento al territorio locale, esaltandone anche i costumi, gli usi e le tradizioni, al fine di diffonderne la conoscenza in ambito regionale e nazionale;
– promuovere la costituzione di Archivi Fotografici cartacei e digitali, detenendo, mantenendo in efficienza, accrescendo e divulgando gli stessi. Tutte le attività potranno essere svolte anche in via telematica. Potrà, inoltre, compiere qualsiasi operazione (anche mobiliare, finanziaria o di garanzia) ritenuta necessaria ed utile per il conseguimento degli scopi istituzionali. Durante la vita dell’Associazione non potranno essere distribuiti, anche in modo indiretto o differito, avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge. Gli eventuali avanzi annuali di gestione dovranno, pertanto, essere destinati a incremento del patrimonio o utilizzati per le attività istituzionali dell’Associazione secondo quanto stabilito dall’Assemblea. L’Associazione Spazio Fotografico Coriano è altresì caratterizzata dalla democraticità della struttura, dall’uguaglianza dei diritti di tutti gli associati, dall’elettività e gratuità delle cariche associative, dall’obbligatorietà del rendiconto economico-finanziario e si avvale in modo determinante e prevalente delle prestazioni volontarie, personali e gratuite dei propri aderenti. Art. 4) Adesione ad altre Associazioni o Federazioni L’Associazione potrà aderire ad altre Associazioni, Organizzazioni e Federazioni consimili, purché regolarmente costituite ed il cui Statuto non sia in contrasto con quello dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano.
Art. 5) Durata
La durata dell’Associazione è a tempo indeterminato. L’Associazione potrà essere sciolta solo con delibera dell’Assemblea degli Associati (per brevità anche denominati di seguito “Soci”), come stabilito dal successivo Art. 36 del presente Statuto.
Art. 6) Organi dell’Associazione
Gli organi dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano sono:
a) L’Assemblea dei Soci – b) Il Consiglio Direttivo – c) Il Presidente – d) Il Vice Presidente – e) Il Segretario-Tesoriere.
Nel caso divenga necessario, l’Assemblea potrà istituire sedi periferiche staccate (chiamate Sezioni, il cui funzionamento e la cui rappresentatività all’interno dell’Associazione saranno egolate da apposito regolamento emanato dalla sede centrale) e in generale qualsiasi altro rgano Esecutivo che ritenga necessario al perseguimento degli scopi istituzionali. Tutti gli incarichi sociali si intendono a titolo gratuito.

[/toggle]

[toggle title=”PARTE SECONDA – I Soci”]

Art. 7) Composizione dell’Associazione
Il numero dei Soci è illimitato.
Si può associare chiunque si riconosca nel presente Statuto, indipendentemente dalla propria appartenenza politica, religiosa, sesso, cittadinanza, appartenenza etnica e professione. Agli aspiranti Soci sono richiesti l’accettazione dello Statuto e dei regolamenti, il godimento di tutti i diritti civili, il rispetto della civile convivenza e l’età minima di anni 18 (diciotto).
Art. 8 ) Domanda di ammissione
Gli aspiranti Soci devono presentare domanda scritta al Consiglio Direttivo, completa dei dati richiesti e debitamente sottoscritta.
Art. 9) I Soci

Possono essere Soci tutte le persone fisiche che si riconoscono nei fini dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano, che sono disposti a sostenerla economicamente per il raggiungimento degli scopi istituzionali, che presentano domanda di ammissione e vengono accettati da parte degli Organi preposti. I Soci si impegnano  l pagamento della quota associativa prevista e stabilita annualmente dal Consiglio Direttivo. I Soci si distinguono nelle seguenti categorie:
– Soci Fondatori – Coloro che hanno promosso e realizzato la costituzione dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano. Possono usufruire di tutti i servizi ed infrastrutture dell’Associazione e partecipare a tutte le sue iniziative ed attività a seconda dei regolamenti in atto. Hanno diritto di voto e vengono computati ai fini delle maggioranze. Pagano le quote di iscrizione e/o rinnovo per intero;
– Soci Ordinari – Coloro che possono usufruire di tutti i servizi ed infrastrutture dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano e partecipare a tutte le sue iniziative ed attività a seconda dei regolamenti in atto. Hanno  diritto di voto e vengono computati ai fini delle maggioranze. Pagano le quote di iscrizione e/o rinnovo per intero;
– Soci Sostenitori – Coloro che possono usufruire di tutti i servizi ed infrastrutture dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano e partecipare a tutte le sue iniziative a seconda dei regolamenti in atto. Hanno diritto di  voto e vengono computati ai fini delle maggioranze, al pari dei Soci Ordinari. Per loro scelta ritengono di sostenere in maggior misura l’attività dell’Associazione e pagano le quote di iscrizione e/o rinnovo in ragione minima del 50% (cinquanta per cento) in più della quota ordinaria, senza limite massimo;
– Soci Onorari – Coloro che per meriti acquisiti vengono così nominati dal Consiglio Direttivo, e possono usufruire di tutti i servizi ed infrastrutture dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano e partecipare a tutte le sue iniziative a seconda dei regolamenti in atto, alla pari dei Soci Ordinari e dei Soci Sostenitori. Hanno diritto a partecipare ed esprimersi nelle Assemblee ma non hanno diritto di voto e non vengono computati ai fini delle maggioranze. Non pagano quote associative. Il comportamento dei Soci nei confronti degli altri Soci e verso gli estranei dovrà essere animato da spirito di solidarietà e attuato con correttezza, onestà e buona fede, spontaneo, gratuito senza fini di lucro nel rispetto del rapporto associativo.
Art. 10) Accettazione del Socio
Per essere ammessi a socio è necessario presentare domanda al Consiglio Direttivo, il quale si pronuncerà entro 30 (trenta) giorni in merito all’accoglimento con insindacabile giudizio, con l’osservanza delle seguenti modalità:
– compilare la scheda di “Richiesta d’associazione”;
– dichiarare d’attenersi al presente Statuto ed alle deliberazioni degli organi sociali;
– attendere la conferma d’iscrizione;
– pagare la quota sociale.
I nuovi Soci saranno iscritti dal momento in cui saranno registrati sul libro Soci e ne riceveranno conferma. Qualora pervenisse il pagamento della quota senza regolare domanda, questo verrà considerato come liberale erogazione a sostegno dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano.
Art. 11) Diritti del Socio
I Soci hanno diritto a:
– frequentare i locali e utilizzare le infrastrutture e attrezzature dell’Associazione e partecipare a tutte le iniziative e manifestazioni promosse dell’Associazione, come da appositi regolamenti;
– riunirsi in assemblea per discutere e votare sulle questioni riguardanti l’Associazione;
– formulare proposte per l’integrazione del programma annuale di attività, presentato dal Consiglio Direttivo;
– eleggere ed essere eletti membri degli organi sociali. Hanno diritto di voto in Assemblea e di assumere cariche i Soci che abbiano versato la quota associativa almeno 30 (trenta) giorni prima della convocazione dell’Assemblea stessa.
Art. 12) Doveri del Socio
Il Socio è tenuto al pagamento del rinnovo della quota associativa a partire dal giorno 1 (uno) del mese di Gennaio ed entro il giorno 20 (venti) del mese di Gennaio di ciascun anno, al rispetto dello Statuto e dei regolamenti interni dell’Associazione o di eventuali Associazioni, Organizzazioni o Federazioni alle quali aderisca l’Associazione Spazio Fotografico Coriano, a osservare le delibere degli organi sociali dell’Associazione, nonché a mantenere irreprensibile condotta civile e morale nei rapporti con gli organi sociali e gli altri Soci. Le somme versate per le quote associative non sono frazionabili né rimborsabili né in caso di scioglimento del singolo rapporto associativo, né in caso di scioglimento dell’associazione, né sono trasmissibili. In mancanza di specifica previsione, la quota di iscrizione o per il rinnovo annuale si intenderà fissata nella misura determinata per l’anno precedente. Tutti i Soci a parità di tipologia hanno gli stessi doveri e godono degli stessi diritti nei confronti dell’Associazione.
Art. 13) Recesso del Socio
La qualifica di Socio si perde in conseguenza di:
– decesso;
– mancato pagamento della quota associativa (radiazione);
– espulsione;
– dimissioni, che devono essere presentate per iscritto al Consiglio Direttivo.
Art. 14) Espulsione del Socio
Il Consiglio Direttivo ha facoltà di intraprendere azione disciplinare nei confronti del Socio, mediante (a seconda dei casi) richiamo scritto, sospensione temporanea o espulsione, decise a maggioranza assoluta (metà più uno dei partecipanti con diritto di voto). In caso di parità prevale il voto del Presidente.
Tali azioni possono essere intraprese per i seguenti motivi:
– inosservanza delle disposizioni dello Statuto, di eventuali regolamenti o delle deliberazioni degli organi sociali;
– condotta contraria alle leggi e all’ordine pubblico;
– denigrazione dell’Associazione, dei suoi organi sociali o dei suoi Soci;
– provocare o commettere gravi disordini durante le Assemblee;
– attentare in qualsiasi modo al buon andamento dell’Associazione, ostacolandone lo sviluppo o perseguendone lo scioglimento;
– agire in nome dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano senza averne i poteri e senza esserne stato autorizzato;
– arrecare in qualsiasi modo danni materiali o morali all’Associazione e a qualsiasi bene di sua pertinenza; in caso di dolo o colpa grave il danno dovrà essere risarcito. Qualsiasi azione nei confronti del Socio dovrà essere comunicata in forma scritta, con indicazione della durata in caso di sospensione. La radiazione avverrà in forma automatica in caso di mancato pagamento della quota associativa entro il termine stabilito del giorno 20 (venti) del mese di Gennaio. I Soci radiati che vorranno ritornare a far parte dell’Associazione dovranno ripresentare domanda di ammissione e per l’esercizio di competenza accettare e versare la quota che verrà stabilita ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo, maggiorata del 50%.

[/toggle]

[toggle title=”PARTE TERZA – Patrimonio sociale e rendiconto”]

Art. 15) Patrimonio dell’Associazione
Il patrimonio dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano è indivisibile ed è costituito da:
– beni mobili ed immobili di proprietà dell’Associazione;
– quote associative annuali dei Soci;
– contributi da parte di Enti pubblici e privati;
– contributi, erogazioni e lasciti diversi pervenuti all’Associazione a qualunque titolo;
– avanzi degli esercizi.
Art. 16) Rendiconto
Il rendiconto comprende l’esercizio dal giorno 1 (uno) del mese di Gennaio al giorno 31 (trentuno) del mese di Dicembre di ogni anno, e deve essere presentato all’Assemblea dei Soci entro il giorno 30 (trenta) del mese di Aprile dell’anno successivo. Ulteriore deroga può essere prevista in caso di comprovata necessità o impedimento. Il rendiconto dovrà contenere la situazione economico-finanziaria relativa all’esercizio concluso.
Art. 17) Deposito dei fondi e loro prelevamenti
I fondi potranno essere trattenuti in parte nella cassa dell’Associazione, ed in parte depositati presso uno o più istituti di credito bancari, scelti dal Consiglio Direttivo. I prelevamenti potranno essere effettuati a firma del Presidente, o di altro delegato appartenente al Consiglio Direttivo.

[/toggle]

[toggle title=”PARTE QUARTA – L’Assemblea”]

Art. 18) Composizione dell’Assemblea
Hanno diritto a partecipare e votare all’Assemblea dei Soci tutti i Soci in regola con il pagamento della quota annuale, come indicato ai precedenti art. 11 e 12 del presente Statuto.
Art. 19) Competenze dell’Assemblea
Le competenze dell’Assemblea sono:
– approvazione del rendiconto;
– approvazione delle linee generali del programma di attività per l’esercizio successivo;
– elezione del Consiglio Direttivo alla fine del mandato o in seguito alle dimissioni degli stessi, mediante espressione, da parte di ciascun socio, di un numero di preferenze pari al numero dei Consiglieri da eleggere. In caso di parità di voti, sarà eletto il Socio con maggiore anzianità di iscrizione all’Associazione. In caso di pari anzianità di iscrizione, sarà considerato eletto il socio più anziano d’età;
– qualsiasi altra delibera sulle questioni all’ordine del giorno.
Art. 20) Diritto di partecipazione e di voto e modalità
Potranno intervenire all’Assemblea tutti i Soci che risultino iscritti a Libro Soci, ed abbiano i
requisiti di cui agli art. 9 e 11 del presente Statuto.
Sono ammesse deleghe scritte per l’esercizio del voto. Ciascun socio non potrà ricevere più di una delega. Ogni socio ha diritto ad un solo voto, salvo il caso che sia delegato. Sono esclusi dal diritto di voto e dal computo ai fini maggioritari i Soci Onorari, che potranno comunque partecipare ed esprimersi alle Assemblee. Le votazioni dovranno avvenire a scrutinio palese, ad eccezione delle elezioni delle cariche sociali che dovranno avvenire a scrutinio segreto. In caso di parità di voti nello scrutinio palese, deciderà il voto di chi presiede l’Assemblea. Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio e in quelle che riguardano la loro responsabilità, i componenti del Consiglio Direttivo non hanno diritto di voto.
Art. 21) Convocazione e costituzione dell’Assemblea
L’Assemblea viene convocata da parte del Consiglio Direttivo, in idonea sede sul territorio comunale ove è ubicata la sede, mediante avviso inviato a mezzo posta elettronica almeno 8 (otto) giorni prima della data fissata. Nel caso in cui l’avviso tramite posta elettronica non fosse possibile, la convocazione potrà essere effettuata a mezzo posta o fax.
L’invito dovrà indicare:
a) ora e luogo della riunione in prima convocazione e, nel caso non sia costituita per mancanza di numero legale, ora e luogo della riunione in seconda convocazione;
b) argomenti all’ordine del giorno;
c) l’Assemblea si riterrà regolarmente costituita in prima convocazione con la presenza di almeno la metà più uno dei Soci aventi diritto di voto, ed in seconda convocazione qualunque sia il numero dei Soci presenti aventi diritto di voto, e delibererà a maggioranza assoluta dei voti di questi ultimi.Art. 22) Periodicità riunione dell’Assemblea
L’Assemblea Ordinaria viene convocata almeno una volta all’anno nel periodo dal giorno 1 (uno) del mese di Gennaio al giorno 30 (trenta) del mese di Aprile di ciascun anno a partire dal termine del primo esercizio, salvo la deroga di cui all’art. 16 del presente Statuto.
Art. 23) Eccezioni alle delibere dell’Assemblea
Per deliberare in materia di modifiche dello Statuto, dello scioglimento dell’Associazione, o della richiesta di dimissioni del Consiglio Direttivo in carica, dovrà essere convocata l’Assemblea da parte del Consiglio Direttivo stesso o da almeno un quinto dei Soci, e sarà indispensabile la presenza di almeno il 50% (cinquanta per cento) dei Soci con diritto di voto ed il voto favorevole di almeno tre quinti dei partecipanti.
Art. 24) Verbalizzazione
Le Assemblee saranno presiedute dal Presidente o dal Vice Presidente dell’Associazione, ed in caso di loro assenza l’Assemblea nominerà il proprio Presidente prima dell’inizio dei lavori. Il Segretario dell’Assemblea sarà il Segretario dell’Associazione, ed in sua assenza sarà nominato dall’Assemblea prima dell’inizio dei lavori. Per ogni riunione dell’Assemblea verrà redatto il relativo verbale che dovrà essere sottoscritto dal Presidente e dal Segretario e che sarà a disposizione di tutti i Soci.
Art. 25) Adozione delle delibere
Le delibere adottate dall’Assemblea vincolano il Consiglio Direttivo e tutti i Soci, ancorché assenti o dissenzienti.

[/toggle]
[toggle title=”PARTE QUINTA – Il Consiglio Direttivo”]

Art. 26) Composizione ed elezione del Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo viene eletto dall’Assemblea dei Soci, scegliendo esclusivamente tra i Soci dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano e dura in carica tre anni. Il Consiglio Direttivo uscente per fine del mandato, qualora sia dimissionario o qualora ne sia stato revocato, sarà comunque tenuto alla rendicontazione a consuntivo anche dell’ultimo esercizio sociale di sua competenza. Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di 5 (cinque) membri ad un massimo di 8 (otto) membri. L’Assemblea ne stabilisce il numero all’atto della nomina. Tutti i componenti del Consiglio Direttivo sono rieleggibili. I membri del Consiglio Direttivo svolgono la loro attività a titolo gratuito, fatti salvi eventuali rimborsi spese per spostamenti e/o trasferte o altre attività a favore dell’Associazione.

Art. 27) Cariche del Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo elegge tra i suoi componenti il Presidente, il Vice Presidente e il Segretario Tesoriere, tranne che per il primo mandato nel quale tali nomine sono effettuate direttamente dall’Assemblea costituente. Può nominare, inoltre, tra i suoi membri, uno o più Consiglieri Delegati fissandone i relativi poteri. Al Presidente del Consiglio Direttivo spetta la rappresentanza legale dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano di fronte ai terzi e in giudizio. Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di impedimento, assenza, malattia o incompatibilità. Il Segretario-Tesoriere partecipa alle Assemblee e alle riunioni degli Organi sociali dell’Associazione con funzioni di verbalizzante e custodisce i verbali. Al Segretario-Tesoriere spettano, inoltre, i seguenti compiti:
– tenuta della contabilità;
– elaborare i rendiconti;
– quietanza delle ricevute;
– tenuta della cassa.
Art. 28 – Compiti del Consiglio Direttivo
Compiti del Consiglio Direttivo sono:
– convocare le Assemblee;
– eseguire le delibere dell’Assemblea;
– formulare i programmi operativi di attività associativa;
– redigere e presentare il rendiconto all’Assemblea per l’approvazione;
– deliberare circa l’ammissione dei nuovi Soci e provvedere alla relativa iscrizione;
– deliberare circa le azioni disciplinari nei confronti dei Soci;
– determinare le quote associative;
– curare la gestione di tutti i beni mobili ed immobili di proprietà o detenuti a qualsiasi altro titolo dall’Associazione;
– delegare uno o più componenti a partecipare alle riunioni ed assemblee di altre Associazioni, Organizzazioni o Federazioni a cui l’Associazione Spazio Fotografico Coriano abbia aderito;
– formulare e redigere i regolamenti interni inerenti le varie attività.
Art. 29) Collaborazioni esterne e mandati
Il Consiglio Direttivo, nell’ambito delle proprie funzioni, può avvalersi per compiti operativi o di consulenza, oltre che di Soci Fondatori, Ordinari e Sostenitori, anche di personale esterno all’Associazione, ed erogarne i relativi compensi a norma di legge, nonché dell’attività volontaria di soggetti non associati ma in grado, per competenze specifiche, di contribuire alla realizzazione di determinati progetti o attività.
Art. 30) Riunione del Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo si riunisce ordinariamente in media 1 (una) volta al mese, in un giorno stabilito di volta in volta in accordo con le esigenze e gli impedimenti dei suoi membri, ed in via straordinaria ogni qual volta lo ritenga necessario il Presidente o ne facciano richiesta almeno due dei suoi membri. Le sedute sono valide quando vi intervenga la maggioranza assoluta dei membri, e le delibere sono approvate a maggioranza assoluta dei voti dei presenti. A parità di voti prevale il voto del Presidente. Le riunioni del Consiglio Direttivo saranno presiedute dal Presidente dell’Associazione, o in sua assenza dal Vice Presidente, in mancanza anche di quest’ultimo, il Presidente della riunione verrà nominato dai presenti. Sarà altresì nominato un Segretario nel caso in cui sia assente il Segretario dell’Associazione. Alle riunioni può partecipare, ma senza potere di voto, chiunque sia stato invitato dal Consiglio Direttivo. Le riunioni dovranno essere convocate mediante comunicazione scritta almeno 3 (tre) giorni prima della data prescelta o, nei casi di urgenza, almeno due giorni prima, mediante le medesime modalità di cui al punto 21 del presente Statuto. In assenza di formale convocazione, sono valide le riunioni cui partecipino tutti i componenti del Consiglio Direttivo. Delle deliberazioni del Consiglio Direttivo sarà redatto verbale da annotare su apposito registro messo a disposizione di tutti i Soci.
Art. 31) Partecipazione dei membri del Consiglio Direttivo
I membri del Consiglio Direttivo sono tenuti a partecipare attivamente a tutte le riunioni. In caso di impedimento sono ammesse deleghe scritte per l’esercizio del voto rilasciate ad un altro componente del Consiglio Direttivo. Ogni membro non potrà avere più di una delega.
Art. 32) Decadenza dal Consiglio Direttivo e posti vacanti
Il membro che, ingiustificatamente, non si presenti a 3 (tre) riunioni consecutive, decade. Decade comunque il membro che protragga la sua assenza dai lavori del Consiglio Direttivo per oltre 6 (sei) mesi. A seguito di decadenza, dimissioni o decesso di uno o più Consiglieri, fino ad un massimo di 3 (tre), i restanti Consiglieri provvederanno alla loro sostituzione entro 30 (trenta) giorni, mediante cooptazione in ordine di graduatoria dei Soci votati nelle ultime elezioni. Il mandato dei nuovi eletti scadrà comunque alla scadenza del mandato del Consiglio Direttivo di cui entrano a far parte. Se dopo aver interpellato tutti i Soci aventi diritto di cui sopra, nessuno accettasse l’incarico, i restanti membri del Consiglio Direttivo provvederanno, entro 60 (sessanta) giorni dalla vacanza, a convocare l’Assemblea per indire nuove votazioni. A seguito di decadenza, dimissioni o decesso di oltre 3 (tre) Consiglieri, il Consiglio Direttivo decade. I restanti Consiglieri, e nel caso di dimissioni dell’intero Consiglio Direttivo, l’ex Segretario, dovranno provvedere entro 60 (sessanta) giorni a convocare l’Assemblea per indire nuove elezioni del Consiglio Direttivo.
Art. 33 – Libri sociali e contabili
Saranno tenuti a cura del Segretario-Tesoriere come da precedente Art. 27 del presente Statuto, tutti i libri sociali e contabili previsti secondo i dettami della normativa vigente.

[/toggle]

[toggle title=”PARTE SESTA – Scioglimento dell’Associazione”]

Art. 34) Scioglimento dell’Associazione
La decisione motivata di scioglimento dell’Associazione Spazio Fotografico Coriano deve essere presa, come specificato nel precedente Art. 23 del presente Statuto, da almeno i tre quinti dei votanti aventi diritto presenti all’Assemblea composta da almeno il 50% (cinquanta per cento) dei Soci con diritto di voto.Art. 35) Destinazione del patrimonio residuo
In caso di scioglimento, la stessa Assemblea che ha deliberato lo scioglimento deciderà sulla devoluzione del patrimonio residuo, dedotte le eventuali passività, per uno o più scopi stabiliti dal presente Statuto, o comunque ad altra Associazione con finalità analoghe, o a fini di pubblica utilità, procedendo alla nomina di uno o più liquidatori scelti preferibilmente tra i Soci.
Art. 36) Rimando
Per quanto non previsto dallo Statuto o dai regolamenti interni, decide l’Assemblea a maggioranza assoluta ai sensi del Codice Civile e delle leggi vigenti.

[/toggle]

[toggle title=”Approvazione dello statuto”]

Letto approvato e sottoscritto in Coriano (RN) il 1° Settembre 2008.Anelli Andrea
Bacchini Fabio
Baiocchi Andrea
Bianchi Mattia
Carnevali Gabriella
Celeschi Alexandra
Miele Domenico
Orsini Fabia

[/toggle]

[toggle title=”Download documenti”]

Scarica lo STATUTO
Scarica l’ATTO COSTITUTIVO

[/toggle]